Identità e Differenza – aggiornamenti

Dopo un anno di limitata attività, Identità e Differenza si presenta in una veste un po’ rinnovata.
Per molti anni essa è stata un laboratorio di ricerca sul tema delle relazioni di differenza, oltre che centro promotore di iniziative pubbliche.

Molte sono le attività svolte nell’arco di 27 anni: percorsi comunicativi sull’identità femminile e maschile, laboratori, seminari, presentazione di libri, mostre, convegni, incontri di scambio tra gruppi, ecc., che hanno coinvolto, a partire da una nuova soggettività e protagonismo femminili, donne e uomini del femminismo, della politica, del mondo religioso, della società civile.

Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza la sapienza relazionale di Adriana Sbrogiò che è riuscita ad animare e mantenere unito e operante un gruppo di donne e uomini, nonostante le scarse possibilità economiche a disposizione. L’Associazione Identità e Differenza è sempre stata un gruppo dove le relazioni supplivano alle poche risorse.

Tra le attività più conosciute ed apprezzate dell’Associazione risalta la creazione di uno spazio di libero scambio tra donne e uomini inaugurato nel 1994 a Spinea, continuato con cadenza annuale, prima ad Asolo dal 1995 al 2008, poi proseguito a Torreglia fino al 2014.

Ora però Adriana, pur esprimendo ancora buone energie positive, sente il peso degli anni e più volte ha invitato qualcuna e qualcuno a raccogliere il testimone. Fino ad oggi, nessuna/o nel gruppo si è sentita/o in grado di “sostituire” Adriana nel lavoro di tessitura di relazioni necessario per dare vitalità e amore alle nostre iniziative.

E così, dopo un anno senza il tradizionale incontro annuale e dopo le tante sollecitazioni ricevute per ripristinare l’appuntamento di Torreglia, in occasione del rinnovo dell’iscrizione dell’Associazione all’Albo del Comune di Spinea, Adriana ha accolto le domande di aggiungersi all’elenco dei soci anche di coloro che desideravano re-incontrarsi in quel convegno. Con lo scopo principale di rilanciare questo luogo (non geografico, ma di relazioni) come un punto di riferimento per coloro che hanno a cuore la relazione di differenza e più in generale una nuova civiltà delle relazioni tra donne e uomini. C’è stata un’ampia adesione e ciò significa che di un luogo siffatto si sente il bisogno.

Questo luogo nel corso degli anni è stato segnato da alcune pratiche come l’autorità circolante, il partire da sé, il pensare in presenza, la cura delle relazioni, il confronto e lo scambio tra donne e uomini. Ed è bene che continui così.

La nuova Identità e Differenza si potrebbe così configurare come un centro di raccolta e di scambio delle esperienze e delle elaborazioni intorno ad una civiltà delle relazioni che vada oltre i modelli e gli stereotipi del patriarcato. E chi sente il bisogno o il desiderio di un tale luogo dovrebbe anche farsi carico del lavoro politico necessario per mantenerlo agibile e creativo.
Il gruppo locale di Identità e Differenza può continuare ad essere di supporto nell’organizzazione pratica se il luogo d’incontro sarà ancora Torreglia.

A questo si aggiunge un gruppo più piccolo, battezzato da Adriana con un nome bizzarro, MAMAGEGÈ, dalle iniziali dei nomi dei/delle partecipanti, che continua comunque a ritrovarsi con una modalità laboratoriale, proponendo la propria vita e le proprie relazioni come materiale di lavoro.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *